Mi presento e pongo una domanda; gradirei risposte da person

Vale la pena di discutere di teorie bizzarre, fosse anche solo per smentirle. Qui parliamo di pseudoscienze e teorie pseudoscientifiche.

Mi presento e pongo una domanda; gradirei risposte da person

Messaggioda Alfonso

Ciao a tutti ragazzi, innanzitutto volevo farvi i complimenti per esservi cimentati in una materia così affascinante e misteriosa. Fin troppo, aggiungerei, tant'è che spesso viene usata per proporre teorie esoteriche.
Cercando in rete infatti, si trovano miriadi di teorie che usano le ultime scoperte della mq come substrato. Un esempio su tutti? "Il tao della fisica", proseguendo con articoli tipo "Crea la tua realtà con la legge d'attrazione", "Viviamo in un Universo olografico, la materia solida è un'illusione,tutto vibra", "La meccanica quantistica dimostra che puoi modificare la tua realtà coi pensieri", e ancora "La teoria del campo unificato dimostra che siamo Tutt'Uno", fino a rispolverare antichi testi orientali come i Veda, i quali sarebbero in accordo con tali scoperte.
Ma voi studenti della mq confermate tutte queste teorie sopraccitate,oppure sono solamente frutto di interpretazioni fantasiose e malintesi?? Grazie a tutti coloro che mi aiuteranno a dissolvere questo dubbio.
Alfonso
 
Messaggi: 2
Iscritto il: 18/12/2015, 3:15
Ha ringraziato: 0 volta
Stato ringraziato: 0 volta

Re: Mi presento e pongo una domanda; gradirei risposte da pe

Messaggioda teoria del tutto

Grazie,io sono il rompi scatole del forum e sopratutto di aliotta che penso conoscerai se starai con noi.una mia teoria del tutto ho provato a costruirla,e non mi dispiace,la troverai in fisica come teoria del tutto ed energia laen.per le altre teorie non saprei visto che la mia segue una strada del tutto personale.in sintesi la mia e' semplice l'universo e' fatto di sola luce e la materia è formata di bolle di nulla che restano in equilibrio nella luce. :shock:
teoria del tutto
 
Messaggi: 828
Iscritto il: 05/08/2015, 15:23
Ha ringraziato: 0 volta
Stato ringraziato: 2 volte

Re: Mi presento e pongo una domanda; gradirei risposte da pe

Messaggioda Alfonso

Ma c'è qualcosa di matematico nelle teorie sopraccitate? O sono solo mere speculazioni? A tal proposito, a che punto è la Teoria delle stringhe?
Alfonso
 
Messaggi: 2
Iscritto il: 18/12/2015, 3:15
Ha ringraziato: 0 volta
Stato ringraziato: 0 volta

Re: Mi presento e pongo una domanda; gradirei risposte da pe

Messaggioda teoria del tutto

Nella mia teoria la matematica è quella normale perchè la fisica è uguale ma è tuttoda semplificare togliendo il concetto di massa.se il big bang non ha una partenza come dercritta dai fisici la storia cambia ma i risultati restano.io penso che molte religioni descrivono lo spazio tempo di quel periodo in quella situazione non per nulla noi ci crediamo.bisogna un po tradurle ai tempi attuali.
teoria del tutto
 
Messaggi: 828
Iscritto il: 05/08/2015, 15:23
Ha ringraziato: 0 volta
Stato ringraziato: 2 volte

Re: Mi presento e pongo una domanda; gradirei risposte da pe

Messaggioda Aspie96

Ok, allora, Benvenuto, prima di tutto!

Analizzare tutte quelle ipotesi una ad una sicuramente porterebbe anche a cose vere.
Ma, in verità, è per lo più fuffa.
Avatar utente
Aspie96
Amministratore
 
Messaggi: 1361
Iscritto il: 03/01/2014, 11:42
Ha ringraziato: 13 volte
Stato ringraziato: 28 volte

Re: Mi presento e pongo una domanda; gradirei risposte da pe

Messaggioda francesco.aliotta

Cercando in rete infatti, si trovano miriadi di teorie che usano le ultime scoperte della mq come substrato. Un esempio su tutti? "Il tao della fisica"


Ciao e benvenuto anche da parte mia.
Sono d'accordo con Aspie96 che, a voler cercare bene, un fondo di verità di trova anche in documenti che contengono per lo più idiozie! E' difficile scivere pagine e pagine di idiozie totali!
Anche nei discorsi sconnessi proposti dal nostro
Teoria del Tutto
, ogni tanto si trova qualcosa che, con qualche sforzo, può apparire quasi sensato. Ma si tratta di un
incidente di percorso
. Mettendo di fila una sequenza di parole a caso ogni tanto, statisticamente, è inevitabile che salti fuori qualcosa che sembri avere un senso compiuto. Non lo ha veramente perchè poi ti accorgi che la frase apparentemente sensata è contraddittoria con quanto detto prima e dopo. E poi, non vi è nemmeno un tentativo di formalizzazione. Lui parla di matematica elementare, ma io non gli ho mai visto utilizzare nemmno l'aritmetica!

A parte questo, non tutti i documenti di cui parli possono essere considerati alla stessa stregua. Ad esempio, del libro di Capra ne abbiamo già parlato nel topic
quanti ed ornitorinchi
.
Il libro non dice nulla che possa veramente essere considerato falso. D'altra parte Capra è un fisico! Però bisogna capire in che momento quel libro è stato scitto. Il Libro è vecchio e risale al 1975. L'epoca della contestazione giovanile e della rivluzione culturale erano ormai giunte alla fine. Ma Capra è figlio di quell'epoca. In molte parti del mondo ed a Berkley in particolare l'influenza del movimento noto come Hyppie era fortissima. Sostanzialmente si trattava di una presa di distanza dalle convenzioni sociali tradizionali unita ad un rifiuto delle concezioni filosofiche cosiddette occidentali. Il tutto, inframezzato con forti visioni di natura pseudo-ecologica e imbevuto di visioni olistiche orientaleggianti. Però si trattava di visioni cosmologiche dell'oriente arcaico.
In verità, nel mondo scientifico, la distinzione tra oriente ed occidente è una distinzione fasulla. La globalizzazione del pensiero scientifico-filosofico risale almeno ai tempi di Talete o di Eratostene.
Guarda che la mia non è solo una critica a Capra. Se vuoi è anche una sorta di autocritica! In qualche modo l'ho già detto all'interno del topic
Voi credete in Dio? Perchè?
.
In pratica, anche io sono figlio della stessa rivoluzione culturale vissuta da Capra. Ed anch'io attraversai il momento della visione olistica.
Ma poi compresi che stavo miscelando in maniera insensata concezioni moderne e trasversali con visioni arcaiche legate ad ambiti sociali e filosofici che non avevano nulla a che vedere con i mondo in cui vivevo. Certamente nutrivo fortissimi dissenzi verso molte delle concezioni e delle convenzioni del mondo occidentale dell'epoca. Ma da qui ad accettare acriticamente concezioni arcaiche di un mondo che non era il mio ce ne corre! Se le regole della mia società non mi piacevano, bene! Ciò voleva dire che dovevo attivarmi perchè qualcosa cambiasse. Ma cambiare prendendo una visione preconfezionata in un'epoca remota era una scelta che alla fine mi sembrò peggiore del male!
Ora, io non so cosa poi fece Capra nella vita dopo aver scritto quel libro. Certamente si allontanò dalla Fisica per dedicarsi a temi politici e filosofici continuando il percorso intrapreso in quell'epoca ormai lontana.
Nel libro miscela le visione dell'elettrodinamica quantistica, e Berkley era scientificamente rilevante sul tema, con concezioni filosofiche orientali. Come ti divevo, nulla di falso in ciò che si legge in quel libro. Le affermazioni scientifiche sono corrette! Ed anche le affermazioni sulle concezioni filsofiche legate al Taoismo sono corrette! Cosa c'è di sbagliato in quel libro? L'errore sta ne cercare di dimostrare che alcune apparenti sovrapposizioni di significato siano significative. Non c'è in verità alcun punto di contatto tra la Fisica e il Taoismo. Il pensare che esista questo punto di contatto è stupido e fuorviante! E' un po', tanto per farmi capire, come stare a studiare le proporzioni geometriche della piramide di Cheope e poi scoprire che l'altezza della piramide moltiplicata per 109 corrisponde alla distanza Terra-Sole. E poi scoprire tutta una serie di amenità astronomiche!
Le relazioni matematiche tra le dimensioni della piramide e alcune distanze cosmologiche sono corrette! Nel senso che, se faccio i calcoli opportuni mettendo le costanti di proporzionalità che preferisco, le dimensioni della piramide mi dicono ciò che io voglio che mi dicano. Ma è certamente insensato pensare che un calcolo arbitrario di questo tipo possa avere alcun significato intrinseco!
Questo è ciò che fa il libro di Capra. Non è un testo di divulgazione di Fisica. Se chi lo legge non sapeva nulla di Fisica prima resterà altrettanto ignorante dopo averlo letto. E' semplicemente un testo che manipola le concezioni fisiche per piegarle alla tesi che vuole sostenere. In sintesi, per quanto mi riguarda rimane una delle cose peggiori che abbia mai letto. Sicuramente non catalogabile come un testo che abbia qualcosa a che vedere con la scienza. Tuttavia rimane ancora un best seller: la gente purtroppo spesso non legge motivata dalla curiosità per la conoscenza ma solo per trovare conferme a ciò in cui ha deciso di credere!

Ho parlato solo del libro di Capra utilizzandolo come un esempio.
Rispondendo alla tua domanda:
Ma voi studenti della mq confermate tutte queste teorie sopraccitate,oppure sono solamente frutto di interpretazioni fantasiose e malintesi??

come il libro di Capra tutte le cose di cui parli tu rientrano tra le interpretazioni fantasione e i malintesi, spesso scadono nella truffa!
Nessuno di questi testi tenta in alcuna maniera di formalizzare le concezioni che propone. In genere questi visionari si appellano ad una sorta di resistenza verso il nuovo da parte di una non meglio definita Scienza Ufficiale o Scienza Occidentale.
Peccato che non esista una Scienza non Ufficiale, dato che tutto ciò che è formalizzato è Scienza e basta! E peccato che non esistano una Scienza Occidentale ed una Scienza Orientale che si contrappongano. Esiste una Scienza unica e nient'altro. Io parlo tutti i giorni con Europei, Statunitensi, Cinesi, Pakistani, Giapponesi, Indiani e quello che più ti piace e tutti parliamo un'unico linguaggio condiviso ormai da quasi 2000 anni.
Certo, le concezioni Orientali di 2000 anni fa erano diverse dalle nostre. E quelle dei Maya erano ancora diverse. Ma poi, dall'epoca della Magna Grecia tutto il mondo scientifico prese a parlare un'unica lingua.
E soprattutto ciò che è falso è il proporre l'idea che la Scienza resista ai tentativi di cambiamento. La Scienza cerca continuamente nuove visioni. Senza questo desiderio di ampliare i propri orizzonti la Scienza non avrebbe motivo di esistere. Chiunque può proporre una nuova visione. Ma è compito di chi propone la nuova visione il dimostrarne la correttezza. La Scienza non giudica le visioni ma solo le loro dimostrazioni. Se io ti dimostro che ciò che dico è vero, chiunque accetterà immediatamente le mie affermazioni e lascerà le vecchie alla Storia.

Ecco perchè, restando nell'ambito di questo forum, affermazioni del tipo:
Nella mia teoria la matematica è quella normale perchè la fisica è uguale ma è tuttoda semplificare togliendo il concetto di massa.


non significano un bel nulla e sono insostenibili. Si tratta di affermazioni chiuse in se stesse. Non viene portata alcuna argomentazione a sostegno di ciò che viene proposto (in questo caso l'eliminazione della massa). Si autodefiniscono Teorie, ma non lo sono dato che non contengono alcun tentativo di formalizzazione. Sostengono di ottenere risultati (previsioni) simili alle teorie della Fisica ma non dicono assolutamente con quale procedura.
Quando leggo cose di questo tipo è falso dire che io, o chiunque altro si occupi di Scienza, non le prenda in considerazione perchè abbia dei preconcetti che mi impediscono di farlo. Non le prendo in considerazione semplicemente perchè tali affermazioni, così formulate, non significano alcunchè e non possono essere confrontate con i risultati di osservazioni reali.
Non credo che ci sia molto di più da dire sul punto.
francesco.aliotta
 
Messaggi: 810
Iscritto il: 09/07/2014, 16:33
Ha ringraziato: 3 volte
Stato ringraziato: 10 volte

Re: Mi presento e pongo una domanda; gradirei risposte da pe

Messaggioda teoria del tutto

Non ha nessun significato parlare con due situazioni differenti della stessa cosa.se io dispongo le forze in un certo modo la massa non serve.la massa e' solo un delimitare le forze.se io ho un sasso e lo scaldo da un lato non scaldo solo il sasso ma tutto lo spazio attorno alla fiamma quindi l'aria il sasso e tutto quello che sta attorno.in questo caso potrei chiamare massa tutto cio che si scalda a una determinata temperatura che sia sasso, aria ,o altro.dire massa equivale a dire diversita di campo.io possi avere una diversita di campo senza che esisti una massa mi bastano le forze.
teoria del tutto
 
Messaggi: 828
Iscritto il: 05/08/2015, 15:23
Ha ringraziato: 0 volta
Stato ringraziato: 2 volte

Re: Mi presento e pongo una domanda; gradirei risposte da pe

Messaggioda teoria del tutto

Cerco di farmi capire,creiamo un magnete a forma di sfera vuuota,o un campo sferico in un universo sferico,voi vedrete questa sfera come se fosse piena anche se in verita e' vuota.vedrete un campo esterno che si propaga sfericamente.immaginiamo di creare una terra magnetica sferica e vuota dentro.abbiamo migliardi di sfere magnetiche che tenteranno di cadere verso la terra magnetica.quando le sfere magnetiche ricopriranno tutta la terra attutiranno l'effetto magnetico della terra lasciando solo una leggera gravita.in questo modo avrei una forza di atrazione tra gli atomi e quindi le migliardi di sfere magnetiche,avrei una gravita,un campo magnetico ecc..cosa alimenta il meccanismo se non la luce.se queste sfere anno un campo interno che non si puo mischiare con uno esterno io avro sempre sfere con una forma definita.se dovessi fondere la terra e quindi la massa cosa avremmo?un sole sempre una sfera.la massa e' solo l'effetto causato dalle forze disposte in un certo modo sferico.se mettessi una sfera nel nulla come l'universo,l'universo esiste ma non ha massa.
teoria del tutto
 
Messaggi: 828
Iscritto il: 05/08/2015, 15:23
Ha ringraziato: 0 volta
Stato ringraziato: 2 volte

Re: Mi presento e pongo una domanda; gradirei risposte da pe

Messaggioda teoria del tutto

Riempite una vasca di schiuma vedrete un'oggetto la schiuma con una forma ma in verita l'oggetto non esiste.se per creare queste bolle usate luce e nulla non avrete assolutamente nulla tranne una differenza di campi che non esistono
teoria del tutto
 
Messaggi: 828
Iscritto il: 05/08/2015, 15:23
Ha ringraziato: 0 volta
Stato ringraziato: 2 volte

Re: Mi presento e pongo una domanda; gradirei risposte da pe

Messaggioda Aspie96

francesco.aliotta ha scritto:Anche nei discorsi sconnessi proposti dal nostro Teoria del Tutto, ogni tanto si trova qualcosa che, con qualche sforzo, può apparire quasi sensato. Ma si tratta di un incidente di percorso.

È più o meno quello che dice Travaglio sull'operato dei politici :lol:
Avatar utente
Aspie96
Amministratore
 
Messaggi: 1361
Iscritto il: 03/01/2014, 11:42
Ha ringraziato: 13 volte
Stato ringraziato: 28 volte


Torna a Pseudoscienza

 


  • Argomenti correlati
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron